Aristolochia rotunda subsp. insularis - Aristolochia rotonda - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Aristolochia rotunda subsp. insularis - Aristolochia rotonda

Aristolochia rotonda

      E' una pianta erbacea perenne, Geofita bulbosa fittonante, appartiene alla famiglia delle Aristolochiaceae.
E' formata da una radice a fittone di forma cilindrica irregolare da cui si origina la parte aerea ed annuale della pianta. Questa è costituita da fusti prostrati striscianti, debolmente rampicanti o ascendenti, ramificati solo alla base.
Le foglie sono alterne, proviste di un corto picciolo, a margine intero. La lamina varia da ovata a triangolare, la base è cordata e caratterizzata dai due lembi che tendono ad avvolgere il fusto, talvolta fino a sovrapporsi tra loro. La pagina superiore è glabra, talvolta è invece debolmente pubescente quella inferiore. Le nervature sono evidenti, infossate nella parte superiore, sporgenti in quella inferiore.
L'apice dovrebbe essere come norma ottuso ma, come si può osservare anche dalle immagini, si possono incontrare abbastanza facilmente individui con l’apice acuto. Questa diversità è da considerarsi come rientrante nella normale variabilità intraspecifica.
Il fiore è sicuramente l'elemento più caratteristico di questa specie.
Sorretto da un picciolo lungo mediamente dieci millimetri, si può notare un utricolo ovoide ben evidente, dal diametro di circa cinque o sei millimetri. Su di esso si sviluppa un sottile tubo dritto, lungo mediamente una quindicina di millimetri. Termina in un vistoso lembo triangolare con l'apice ottuso ripiegato leggermente verso l’esterno. Il lembo è lungo all’incirca quanto il tubo. E’ disposto con un'angolazione variabile rispetto al tubo fino a ripiegarsi su di esso a impollinazione avvenuta.  Sia l'utricolo sia il tubo sono di colore vagamente giallognolo e attraversati da nervature evidenti che si propagano anche nel lembo. L'interno del tubo è ciliato presso la fauce e percorso da striature color bruno scuro, lo stesso colore che si ritrova su entrambe le facce del lembo.

La fioritura avviene nel periodo di maggio-giugno.

Il frutto è costituito da una capsula subsferica, allungata verso il picciolo, di circa 10-15 millimetri di diametro.
Aristolochia rotunda subsp. insularis (Aristolochia rotonda) è una specie a larga diffusione mediterranea ma in quest’area vegeta solamente in Toscana, Sardegna e nella vicina Corsica.

Le immagini presentate nello slideshow si riferiscono alle popolazioni di due diversi siti della Sardegna centro-orientale. Il primo è stato individuato sul greto di un torrente a circa settecento metri di altitudine nel territorio di Arzana (NU) e si riferisce alle piante in piena antesi. Il secondo sito, con le piante in fase di fruttificazione, si trova nel territorio di Orgosolo (NU) a circa novecento metri di altitudine e, anche in questo caso, presso un torrente ma in ambiente ombroso.

Le immagini in calce a questa pagina sono invece relative ad alcune stazioni di habitat più fresco e più montano in territorio di Gairo (NU), le altezze sono comprese tra novecento e mille metri. Gli ambienti di crescita comprendono, cunette, margini e schiarite boschive fresco-umide.

(08 marzo 2013)

(Ultima revisione: 26/01/2021)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti