Ovis musimon - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ovis musimon

Natura

Il muflone sardo-corso

Il muflone (Ovis musimon) è un mammifero della famiglia dei Bovidi (sottofamiglia dei Caprini) ed è una specie autoctona della Sardegna e della Corsica. Solo in seguito è stato introdotto in varie località dell'Europa e del mondo.
Dal punto di vista genetico è considerato come il discendente di una pecora rinselvatichita, s’ignora quali fossero i suoi progenitori. Il suo parente più prossimo è l'Ovis orientalis, diffuso con varie sottospecie nel vicino e medio oriente. Da alcuni autori è considerato anch'esso una sottospecie di quest'ultimo ed è classificato come Ovis orientalis musimon.
Queste considerazioni portano a ritenere che, presumibilmente in epoca protostorica, esso sia stato portato in queste isole dal vicino oriente.
Nel muflone sardo-corso il dimorfismo sessuale è piuttosto evidente.
Il maschio ha una corporatura più grande e robusta rispetto alla femmina. Il capo è fornito di grosse corna revolute che danno all'animale un aspetto possente. Esse si accrescono per tutta la vita fino a diventare, negli esemplari più vecchi, molto appariscenti e maestose.
Il colore del mantello e rossiccio, più scuro nella metà anteriore, e con due ampie macchie chiare sul fianco.
La femmina ha invece un aspetto più elegante e longilineo. Il colore del mantello è più uniforme e di un rossiccio più chiaro.
Entrambi hanno la parte ventrale e posteriore del mantello di colore bianco.
Il pelo, corto e raso nella buona stagione, diventa più lungo e folto in quella invernale.
A questo proposito, osservando l'immagine in alto, si noti la folta pelliccia del piccolo muflone che si prepara ad affrontare il suo primo inverno ormai imminente (l’immagine è della fine del mese di ottobre).
Il muflone (Ovis musimon) è un animale sociale. Vive abitualmente in branchi di varia consistenza, da quattro o cinque individui fino a una ventina (secondo le nostre osservazioni sul campo).
Il pascolo abituale sono le piante erbacee dei prati montani, ma non disdegna le fronde di alberi e arbusti.
Il suo habitat classico è costituito dai pendii dei monti del Gennargentu, dai mille ai milleottocento metri di altitudine.
Tutte le immagini presentate nello slideshow si riferiscono rigorosamente ad animali selvatici ripresi nel loro ambiente naturale, incontrati occasionalmente durante le nostre escursioni. Per questo motivo la qualità delle immagini non è sempre delle migliori.
Termino ricordando che il muflone è considerato, a buona ragione e in tutta l'isola, l'animale simbolo della Sardegna.
Eppure c'è, propone un cosiddetto sfruttamento economico del muflone (sostanzialmente si tratterebbe dell'allevamento dell'animale per scopi gastronomici). Ma il danno d’immagine che ne avrebbe la Sardegna sarebbe preponderante rispetto al misero tornaconto economico che ne deriverebbe.


Video correlati:

Vai al capitolo MUFLONI AL PASCOLO (PRIMA PARTE)  Go to section MUFLONI AL PASCOLO (PRIMA PARTE)
Vai al capitolo MUFLONI AL PASCOLO (SECONDA PARTE)  Go to section MUFLONI AL PASCOLO (SECONDA PARTE)
Vai al capitolo MUFLONI ALL'ERTA  Go to section MUFLONI ALL'ERTA
Mufloni al pascolo sui monti del Gennargentu
Mufloni al pascolo sui monti del Gennargentu
Mufloni al pascolo sui monti del Gennargentu
Muflone solitario nel Montarbu di Seui (NU)
Muflone solitario nel Montarbu di Seui (NU)
Muflone al sole nel Montarbu di Seui (NU)


(21 dicembre 2010)
(Ultima revisione: 26/03/2014)





Torna alla pagina:
Indice Natura



 ON TOP
Copyright www.atlantides.it 2008÷2017 All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu