Podarcis siculus - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Vai ai contenuti

Menu principale:

Podarcis siculus

Natura
Podarcis siculus (Lucertola campestre) maschio e femmina
Lucertola campestre
      E' un piccolo sauro appartenente alla famiglia dei Lacertidi e al genere Podarcis. Appartiene a questo genere anche l'endemica Podarcis tiliguerta. Entrambe le specie sono presenti in Sardegna negli stessi ambienti e questo potrebbe provocare difficoltà nella corretta determinazione. Infatti, nonostante la netta differenza tra gli esemplari standard, la grande variabilità delle due specie produce individui che potrebbero essere confusi. A questo si aggiunge che le due specie possono ibridarsi tra loro generando individui con caratteristiche intermedie.
Podarcis siculus (Lucertola campestre) è caratterizzata, nelle femmine, da un corpo snello e affusolato. La testa è poco differenziata dal resto del corpo e la coda comprende circa due terzi della lunghezza complessiva. I maschi sono distinti da una struttura più robusta è hanno la testa più marcata. La lunghezza, per entrambi sessi, può raggiungere i venticinque centimetri.
Una caratteristica della livrea è la mancanza delle strie sopracciliari, tipiche di Podarcis tiliguerta. Un’altra caratteristica, anche se poco comune, è costituita dalla presenza di una fila di piccole macchie dal colore azzurro tenue sui fianchi tra le due zampe. Altre se ne possono notare presso l'attaccatura della zampa anteriore. Anche questa caratteristica non è sempre ben evidente e può essere ritrovata anche in Podarcis tiliguerta, ma più marcata e di colore intenso.
Il disegno generale della livrea nella parte superiore del corpo si può definire arabescato/leopardato per la presenza di una sovrapposizione di striature chiare e scure. La tonalità generale della colorazione varia dal più comune verde (almeno in Sardegna), al verde-oliva, al giallastro, all'ocraceo. Alcuni esemplari mostrano una colorazione variegata piuttosto armonica. Le zampe hanno una colorazione che riporta a quella dorsale, ma le striature sono sostituite da macchie tondeggianti.
La parte caudale ha una colorazione perlopiù uniforme, ocracea, bruna o verdastra, intonata con quella del dorso.
Il lato inferiore ha un colore biancastro talora tendete al giallastro, al verdastro o al bruno. Tuttavia, nella gola si può avere un prolungamento della colorazione della livrea superiore.
La colorazione della livrea ha una funzione mimetica, tuttavia spesso manca una relazione con l'ambiante circostante, come invece si può notare più facilmente in Podarcis tiliguerta. Un’altra caratteristica, legata ancora alla difesa, è la capacità di perdere un tratto della coda che, rimanendo in movimento, attira l'attenzione dell'aggressore.  
Podarcis siculus è una specie tipica dell'area mediterranea e localmente sono state individuate sottospecie o varietà a diffusione ristretta. In Sardegna è comune ma meno diffusa rispetto a Podarcis tiliguerta.  Vive dalla fascia costiera (dove è più comune) fino alle cime dei monti del Gennargentu. Benché sia una specie che va in letargo, può essere rinvenuta anche in pieno inverno in punti riparati ove batte un raggio di sole.
Podarcis tiliguerta (Lucertola tirrenica) e Podarcis siculus (Lucertola campestre) vivono, e talora convivono, negli stessi ambienti e si possono incrociare tra loro generando degli ibridi (vedi foto).
Un altro caso che denota una certa convivenza è quello con Tarentola mauritanica (il Geco comune) documentato da una foto allegata. Il sito, che nel periodo invernale e primaverile è gradito a entrambe le specie, è costituito da un muretto di pietre, non intonacato, lungo circa trenta metri. Qui vive una colonia composta da una ventina di esemplari di Tarentola mauritanica (il Geco comune) e una decina di Podarcis siculus (Lucertola campestre). Le due specie sembrano aver trovato uno status di pacifica convivenza. In effetti, paiono ignorarsi a vicenda anche quando vengono a trovarsi a distanza ravvicinata.
(18 gennaio 2017)




Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Esemplare con la livrea verde, più comune

Esemplare con la livrea olivastra

Esemplare con la livrea variegata
Tarentola mauritanica (Geco comune) e Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Presunto ibrido tra Podarcis siculus e Podarcis tiliguerta
Presunto ibrido tra Podarcis siculus e Podarcis tiliguerta
Una strana convivenza: Geco comune e Lucertola campestre

Presunto ibrido tra Lucertola campestre e Lucertola tirrenica

Presunto ibrido tra Lucertola campestre e Lucertola tirrenica in posa su un segnale del CAI

Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Esemplare con la livrea ocracea

Esemplare con la livrea variegata
Un esemplare "domestico" sdraiato su un infisso
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
Podarcis siculus (Lucertola campestre)
 ON TOP
Copyright www.atlantides.it 2008÷2017 All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu