Brimeura fastigiata - Giacinto fastigiato - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Brimeura fastigiata - Giacinto fastigiato

Giacinto fastigiato
      E' una pianta erbacea perenne, Geofita bulbosa, appartenente alla famiglia delle Asparagaceae.
La parte perenne (e sotterranea) è costituita da un bulbo ovoide ricoperto da una tunica scura parzialmente sfaldata. Mediamente ha un diametro di dieci millimetri.
Le foglie, che sono tutte basali, possono variare da due a quattro ma generalmente sono tre. Sono lineari e canalicolate, larghe circa 1,5 millimetri, di consistenza grassetta.  Sono più lunghe degli scapi fiorali e misurano mediamente una decina di centimetri.
I fiori sono raccolti in infiorescenze sub-corimbose pauciflore composte da due a quattro elementi e fino e sei. Gli steli sono di colore rossiccio e a sezione cilindrica. Gli scapi fioriferi hanno complessivamente una lunghezza di circa cinque centimetri e talora si presentano decombenti a causa della scarsa rigidità dello stelo. I pedicelli si sviluppano all'ascella di brattee lesiniformi, lunghe circa cinque millimetri, dotate di ampie ali membranose. La lunghezza dei pedicelli è variabile e decresce dal basso verso l'apice.
I fiori hanno una forma campanulata e sono lunghi circa otto millimetri con un diametro della stessa misura.  Il perigonio è suddiviso, fino a poco più della metà, in sei lacinie lanceolate ad apice acuto. Il colore del perigonio oscilla dal bianco al lillacino di varia tonalità con strie longitudinali più intense.
Il periodo della fioritura va da marzo a maggio.
Brimeura fastigiata è una specie endemica della Sardegna, della Corsica, della Grecia e delle Isole Baleari. In Sardegna è abbastanza diffusa anche se, a causa della tipologia dell'habitat, tende a passare inosservata. In effetti, tutti i nostri ritrovamenti sono stati fatti al limitare della boscaglia o della macchia mediterranea, in posizione semi-coperta.
Le immagini allegate sono state riprese in varie località collinari dell'isola. Principalmente sui rilievi di Baunei (Ogliastra) a circa seicento metri di altitudine.
Nota: la pianta utilizzata per la foto a fondo pagina è stata in seguito rimessa a dimora.
(27 maggio 2017)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti