Bunium corydalinum - Bulbocastano sardo-corso - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Bunium corydalinum - Bulbocastano sardo-corso

Bulbocastano sardo-corso
    E' una pianta erbacea perenne, Geofita tuberosa, appartenente alla famiglia delle Apiaceae.
La parte sotterranea è costituita da un tubero ovoide, o sub-globoso, con poche raduci e dalla superficie rugosa ricoperta da residui vegetativi in via di disfacimento. Il tubero ha un diametro di circa quindici millimetri e rimane sotto il livello del suolo per cinque-quindici centimetri.
Dal tubero di originano uno o più fusti erbacei filamentosi di colore bianco e dal diametro di un millimetro o poco più. Il fusto ha scarse ramificazioni la prima delle quali si origina in prossimità del suolo. Il fusto aereo è variabilmente costoluto, più robusto e moderatamente ingrossato rispetto a quello sotterraneo tuttavia, raramente è eretto, più spesso è prostrato o ascendente. La sua colorazione è inizialmente verde con tendenza ad arrossare nelle parti più vecchie. L’altezza complessiva della parte aerea è mediamente di cinque-dieci centimetri.
Le foglie basali si originano spesso sotto il livello del terreno. Sono lungamente picciolate, tripennate, con segmenti mono-trilobati e con i lobi lanceolati ad apice ottuso ma, spesso, mucronato. Le foglie cauline sono poche, simili alle basali e, gradualmente, di ridotte dimensioni.
L'infiorescenza è formata da una o poche ombrelle suddivise in cinque raggi, ognuno dei quali regge un'ombrella di second'ordine con circa nove fiori.
I fiori sono caratterizzati da cinque petali bianchi o rosati, carenati e con l'apice riflesso all'interno.
La fioritura avviene nei mesi di maggio e giugno.
Il frutto è un achenio bruno scuro lungo tre millimetri, o poco più, con tre coste longitudinali di colore chiaro.
Bunium corydalinum (Bunium alpinum subsp. corydalinum) è una specie endemica della vicina Corsica e della Sardegna, dove vegeta sui principali rilievi montuosi.
Questa descrizione e le immagini allegate si riferiscono principalmente alle popolazioni presenti sui monti del Gennargentu a circa 1600-1700 metri di altitudine.
(Rimane da aggiungere che le piante estratte dal terreno per le fotografie, sono state tutte accuratamente rimesse a dimora).
(09 marzo 2016)




Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti