Centranthus calcitrapae subsp. calcitrapae - Centranto calcitrapa - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Centranthus calcitrapae subsp. calcitrapae - Centranto calcitrapa

Centranto calcitrapa
     E' una specie erbacea annuale, Terofita scaposa, appartenente alla famiglia delle Valerianaceae.
Le piante sono formate da un fusto cilindrico eretto, di colore verde o arrossato, singolo o ramificato anche già dalla base. L'intera pianta e glabra e l'altezza varia da pochi centimetri a trenta-quaranta.
Le foglie basali sono variabilmente picciolate. il lembo varia da sub-orbicolare ad ovato e può essere intero o irregolarmente dentato.
Le foglie cauline sono opposte e hanno il picciolo che si riduce gradualmente, le ultime sono generalmente sessili. Il lembo è ovato e varia da irregolarmente dentato a lirato a pennatifido.
I fiori sono raccolti in infiorescenze corimbose irregolari. Hanno uno sviluppo progressivo e una disposizione unilaterale. Sono caratterizzati da una corolla infundibuliforme (a forma di imbuto) dall'altezza di circa due millimetri, dotata, verso la metà, di un abbozzo di sperone. La corolla termina con cinque lobi obovati di circa mezzo millimetro, dal colore bianchiccio o rosato.
La fioritura avviene dal mese di marzo a quello di luglio.
Il frutto è costituito da un achenio generalmente glabro ma, talora, pubescente per brevi peli eretti o appressati.  Ha una forma ovata ed è lungo circa due millimetri. Il colore varia da giallo-dorato a giallognolo-verdastro ed è dotato di un pappo di setole piumose. L’achenio è compresso lateralmente ed è caratterizzato da due facce differenti: una convessa e liscia, l‘altra piana e costoluta.
Alla maturazione dei frutti le piante talvolta assumono una tipica colorazione rossiccia.
Centranthus calcitrapae subsp. calcitrapae (Centranto calcitrapa) è presente in quasi tutte le regioni dell'Italia centro-meridionale e insulare ed è assai diffuso anche in Sardegna.
Questa breve descrizione e le immagini allegate si riferiscono a vari siti della Sardegna orientale e settentrionale, dal livello del mare fino a circa milleduecento metri di altitudine.
L'ambiente di crescita è tendenzialmente fresco-umido e, non di rado, anche ombroso.
(30 maggio 2020)
(Ultima revisione: 14/05/2021)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti