Epilobium hirsutum - Epilobio irsuto - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Epilobium hirsutum - Epilobio irsuto

Epilobio irsuto
      E' una specie erbacea perenne, Emicriptofita scaposa, appartenente alla famiglia delle Onagraceae.
La parte perennante è costituita da una base di rosette stolonifere. Da esse, annualmente si sviluppano fusti robusti e ramificati, alti (in condizioni ottimali) fino a due metri. La ramificazione interessa soprattutto la parte medio-superiore e tende a rimanere piuttosto contratta.
Le foglie sono opposte, sessili, talora tendenti ad amplessicauli, a lamina lanceolata, con il bordo brevemente dentato. Come anche il fusto, sono variabilmente pubescenti, in maniera più marcata nelle parti giovanili.
I fiori sono raccolti in abbondanti infiorescenze terminali, piuttosto compatte, all'apice del fusto principale e di quelli laterali.
I singoli fiori sono retti da un breve pedicello all'ascella di una piccola brattea fogliosa a lamina lanceolata acuta. Sono composti da un ovario infero tetragono recante, all'apice, un bottone fiorale ovoide. Tutta l'infiorescenza fino al bottone fiorale è densamente ricoperta da una folta peluria bianchiccia eretta. Il calice è formato da quattro sepali lanceolati ad apice acuto di colore dal verde al rossiccio. I petali sono quattro, bilobati, di un appariscente colore rosato intenso. Anche lo stigma, che ha un colore bianco con quattro lobi disposti a croce e che supera nettamente gli stami, appare ben evidente e caratterizzante questa specie.
La fioritura avviene principalmente nel periodo tardo-estivo, nei mesi di agosto e settembre.
Il frutto è costituito da una capsula derivata dal successivo sviluppo dell'ovario e giunge a una lunghezza di circa cinque-otto centimetri. A completa maturità si apre longitudinalmente in quattro valve che si arrotolano su se stesse in maniera marcata liberando gradualmente i semi. Questi ultimi sono di colore castano moderatamente scuro. Hanno una forma obovoide e il dorso finemente ricoperto da papille disposte per linee longitudinali. La lunghezza dei semi è di 0,9-1,2 mm. All'apice (la parte arrotondata) sono inoltre dotati di un ciuffo di peli (pappo) che ne agevola la dispersione lontano dalla pianta madre.
Epilobium hirsutum (Epilobio irsuto) è una specie abbastanza comune sia in Sardegna sia nelle altre regioni italiane. Può essere rinvenuto in vari ambienti in prossimità dell'acqua o di elevata umidità come bordi di canali, fossi, ruscelli, cunette umide.
Questa descrizione e le immagini allegate si riferiscono a vari siti della Sardegna, dalle aeree costiere fino a milletrecento metri di altitudine.
(22 giugno 2019)
(Ultima modifica: 26/02/2022)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti