Euphorbia spinosa subsp. spinosa - Euforbia spinosa - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Euphorbia spinosa subsp. spinosa - Euforbia spinosa

Euforbia spinosa

   E' un suffrutice legnoso perenne (Camefita suffruticosa per il sistema Raunkiær) appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae.
La morfologia tipica è quella di un fitto pulvino. E' composto da un intrico di rami legnosi ma tende ad assumere una forma emisferica piuttosto regolare. Si accresce lentamente col tempo e può raggiungere un diametro di vari decimetri. L'altezza è, invece, di norma piuttosto bassa (dieci-venti centimetri). Infatti, le piante tendono a rimanere aderenti al supporto (generalmente roccia carbonatica) sia che si sviluppino sul piano orizzontale sia verticale.
Le foglie sono piccole, grassette, lanceolate, col margine intero, di colore tendente al glauco. Sono sparse in piccoli ciuffi sui germogli più giovani nella parte esterna della pianta, nascondendo, così, l'intricato apparato legnoso interno.
Nel genere Euphorbia, le infiorescenze costituiscono un caso piuttosto particolare. Prendono il nome di ciazio il quale, all'apparenza, sembra formato da un singolo fiore. E’, invece, composto dalla parte femminile con ovario supero circondata alla base dai fiori maschili (ridotti alle sole antere) e da cinque nettari (pronuncia: /net·tà·ri/) vagamente ellittici di colore giallo.
In Euphorbia spinosa subsp. spinosa, i nettari hanno una morfologia che ricorda i petali di un fiore. Costituiscono la parte più appariscente e, dall'iniziale tonalità gialla, assumono un colore aranciato che poi diventa rosso scuro alla maturazione del frutto.
La fioritura avviene nei mesi da aprile a luglio.
Le infiorescenze sono portate da ombrelle lignificate terminali. Queste ultime, disseccandosi, restano persistenti per alcuni anni e conferiscono alla pianta un aspetto spinoso. Tuttavia, nonostante il nome, non si tratta di una pianta spinosa nel senso stretto del termine.
Il frutto è molto caratteristico e si presenta come una piccola sfera retta da un breve pedicello e ricoperta da numerose protuberanze verrucose di colore rossiccio.
Questa breve descrizione e le immagini allegate si riferiscono alle popolazioni presenti sui rilievi carbonatici del settore centro-orientale della Sardegna ove, come si può notare dalle immagini, le piante mostrano una spiccata tendenza rupicola.

(28 dicembre 2009)
(Ultima revisione: 16/03/2022)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti