Fumana laevis - Fumana lieve - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Fumana laevis - Fumana lieve

Fumana lieve

    E’ una pianta cespugliosa perenne, Camefita suffruticosa, appartenente alla famiglia delle Cistaceae.
L'aspetto è di un piccolo suffrutice cespitoso sempreverde. Presenta una parte basale lignificata perenne e un’annuale erbacea.
La base della pianta è costituita da uno, o vari, brevi piccoli tronchi contorti prostrato-ascendenti. Da questi derivano dei fusti ascendenti lignificati che producono i getti annuali erbacei.
Il colore della corteccia è grigiastro alla base, degradando poi al bruno-rossiccio fino al rosso intenso nei peduncoli fiorali.
Le foglie sono persistenti e presenti anche sui rami lignificati. Sono lineari-lanceolate, talvolta mucronate, con il margine fortemente revoluto. All'ascella hanno un mazzetto di stipole, più brevi ma simili alle foglie medesime. Nelle parti più vecchie della pianta le foglie tendono a cadere, permangono così sui rami solo le coppie di stipole disposte regolarmente lungo i rami. Senza un'attenta osservazione della morfologia generale della pianta, potrebbero essere scambiate per le foglie medesime.
L'aspetto più caratteristico di Fumana laevis è il bel colore verde-glauco delle foglie che, unito a un aspetto ceroso, la rende inconfondibile e facilmente riconoscibile.
I fiori sono portati, da un racemo irregolare privo di foglie, all'apice di un peduncolo lungo otto o dieci millimetri. Solo i racemi fiorali (compreso il calice trigono) sono sensibilmente peloso-glandulosi, questo fenomeno svanisce poi rapidamente nella parte inferiore dei rami.
La corolla è formata da cinque petali obovati di un colore giallo piuttosto appariscente. Al centro mostra un consistente ciuffo di stami, non tutti fertili (come si addice al genere Fumana) dai quali emerge nettamente il lungo stilo.
La fioritura, già poco abbondante, è diradata in un periodo piuttosto lungo: da giugno a settembre.
Il frutto è costituito da una capsula glabra trigona che permane sulla pianta dopo essersi aperta e lasciato cadere i semi. Questi ultimi hanno una forma geometrico-regolare a spicchio, sono di colore giallo-ocra chiaro e sono lunghi circa 1,5-2 mm. La loro superficie è contraddistinta da una sorta di retinatura in rilievo, come si può osservare nell'immagine allegata.
Fumana laevis (o Fumana thymifolia subsp. laevis) non è una specie molto comune. In Italia è presente solo nelle regioni di Toscana, Marche, Abbruzzi, Puglia, Sicilia e Sardegna (dove la relativa segnalazione è piuttosto recente).
Le immagini presentate nello slideshow sono state riprese nella Foresta di Montarbu (NU) in un sito ove sono presenti varie decine di esemplari. Questo sito è condiviso, seppure in presenza ridotta, con Fumana thymifolia (Fumana thymifolia subsp. thymifolia). Nonostante la stretta parentela, le due specie sono facilmente distinguibili. Fumana thymifolia ha la colorazione delle foglie di un più anonimo grigio-verde e l'intera pianta è più abbondantemente peloso-glandulosa. Si differenzia anche per avere una produzione più abbondante e regolare di fusti annuali fioriferi e la fioritura stessa è più precoce e omogenea.

In seguito, Fumana laevis è stata da noi individuata anche nei Tacchi di Osini (NU) ove è presente pure Fumana thymifolia, ma in siti diversi.

L'ultimo ritrovamento riguarda un sito, piuttosto abbondante, presente, in ambiente di gariga, nel territorio di Perdasdefogu (NU). Le immagini in calce a questa pagina si riferiscono a quest'ultimo caso.

Rimane da aggiungere che, in tutti i siti rilevati, l'habitat è di gariga variabilmente sassosa e il substrato sempre carbonatico.

(24 novembre 2013)

(Ultima revisione: 05/04/2022)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Rappresentazione su carta millimetrata di alcune parti di Fumana laevis



Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti