Helichrysum saxatile subsp. saxatile - Elicriso sardo - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Helichrysum saxatile subsp. saxatile - Elicriso sardo

 Elicriso sardo
     E' una specie erbacea, Camefita suffruticosa, perenne, appartenente alla famiglia delle Asteraceae o Compositae.
Le piante sono composte da una base lignificata da cui si dipartono numerosi rami fogliosi fin dalla base e dall'aspetto piuttosto robusto. Sono ricoperti da una lanugine biancastra, la stessa che ricopre le foglie e i pedicelli fiorali, conferendo una colorazione variabile dal grigio chiaro al verde-cinerino.
Le foglie sono lineari o lineari-spatolate, quelle inferiori tendono ad avere una larghezza e una lunghezza maggiore che può arrivare a sei-sette centimetri.
I fiori sono riuniti in corimbi formati da capolini tondeggianti di colore giallo-oro o anche giallo-limone. Sono ricoperti e protetti da brattee membranose traslucide di colore giallognolo.
La fioritura ricade nel periodo compreso tra maggio e luglio.
Rispetto al più comune Helichrysum microphyllum subsp. tyrrhenicum, Helichrysum saxatile subsp. saxatile è una pianta solo vagamente aromatica, ma presenta una fioritura più appariscente per i capolini di maggiori dimensioni.
E' una specie endemica delle montagne carbonatiche della Sardegna centro-orientale. L’ambiente di crescita è tipicamente rupestre con una netta preferenza per le pareti verticali. Si spinge fino alle rocce prossime del mare ma è presente anche nei rilievi montani fino a milletrecento metri di altitudine.
Come si può osservare dalle immagini, le piante presentano una certa variabilità dovuta principalmente all'esposizione solare. Quelle più compatte e cespitose (talora quasi pulvinanti) e maggiormente lanuginose, caratterizzate da una colorazione grigio-chiara, biancastra, vegetano su pareti rocciose ben esposte al sole. Crescono in ambiente più fresco, con una limitata esposizione solare, gli esemplari dal portamento più sparso, poco cespitoso e dall'indumento meno tomentoso che conferisce un colore verde-cinerino.
Per i riferimenti a Helichrysum microphyllum subsp. tyrrhenicum, rimando all'apposita pagina.

(15 gennaio 2009)
(Ultima revisione: 02/01/2016)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti