Lamium bifidum subsp. bifidum - Falsa-ortica bifida - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Lamium bifidum subsp. bifidum - Falsa-ortica bifida

Falsa-ortica bifida
      E' una specie erbacea annuale, Terofita scaposa, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae (o Labiatae).
Le piante sono formate da un fusto quadrangolare, che talora appare come sub-cilindrico, eretto, prostrato-ascendente o decombente, singolo o ramificato fin dalla base. La superficie è generalmente glabra e la colorazione verde o arrossata, più spesso nell’area basale.
Le foglie basali sono di ridotte dimensioni, lungamente picciolate, a lamina sub-orbicolare, con la base cordata e il margine dentato-crenato. Il lembo è glabro o ricoperto da una corta peluria, il margine è cigliato per la presenza di una linea di peli bianchicci eretti. Il picciolo è variamente tomentoso con una peluria mista di peli brevi e lunghi ed eretti.
Per il resto, i fusti sono spesso afilli fino all'infiorescenza fogliosa terminale. Tuttavia, possono essere presenti alcune coppie distanziate di foglie opposte e brevi ramificazioni laterali.
Le foglie cauline sono anch'esse lungamente picciolate ma di maggiori dimensioni. Il lembo è triangolare ad apice acuto e a base da cordata a retta o, più raramente, cuneata. Il margine è profondamente dentato-crenato e ciliato per la presenza di abbondanti peli bianchicci eretti. La superfice varia da poco tomentosa e glabrescente. La pagina superiore è generalmente caratterizzata dalla presenza di una appariscente striatura longitudinale bianco-argentea, che si può trovare anche nelle foglie basali. Si può osservare come questa striatura manchi nelle foglie in fase di sviluppo perché, in effetti, emerge solo successivamente.
I fiori sono raccolti in alcune alcuni verticilastri appressati tra loro, all'apice dei fusti. Talvolta, un primo verticillastro si presenta isolato lungo il fusto, ben separato dall'infiorescenza apicale.
Il calice è debolmente campanulato e percorso da cinque nervature. Termina con cinque denti triangolari appuntiti con il margine ciliato. La colorazione è verde ma spesso tendente al porporino.
La corolla è di colore bianco ed è caratterizzata da un lungo tubo che termina in un'ampia conformazione bilabiata. Il labbro superiore, di maggiori dimensioni, ha una forma concava con l'apice bifido suddiviso in due lobi ben distinti di forma allungata. Il labbro inferiore è anch'esso bifido e forma una coppia di grandi lobi arrotondati, punteggiati da piccole macchie porporine. Presso la fauce sono inoltre presenti due piccoli dentelli, non sempre ben evidenti.
Per quanto riguarda gli organi di riproduzione, si può notare che le antere hanno un colore porporino molto scuro, quasi nero, mentre il polline nei fiori giovani è di un luminoso colore giallo oro.
Il periodo di fioritura ricade nei mesi da marzo a maggio.
Lamium bifidum subsp. bifidum (Falsa-ortica bifida) è diffuso nella maggior parte delle regioni italiane. E' presente anche in Sardegna ma è relativamente raro.
Questa descrizione e le immagini allegate si riferiscono a varie piccole popolazioni rinvenute nei settori centro-orientale e settentrionale della Sardegna e sui monti del Gennargentu, da quattrocento a millecinquecento metri di altitudine, indifferentemente dal substrato. L'ambiente di crescita è generalmente fresco-umido e spesso ombroso, come schiarite e margini boschivi, cunette, siepi e rocce umide.
(08 aprile 2020)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti