Lamium purpureum - Falsa-ortica purpurea - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Lamium purpureum - Falsa-ortica purpurea

Falsa-ortica purpurea
      E' una specie erbacea annuale, Terofita scaposa, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae (o Labiatae).
Le piante sono formate da un fusto quadrangolare eretto o prostrato-ascendente, singolo o ramificato fin dalla base. La parte prostrata dei fusti, aderente al terreno, è spesso radicante ai nodi.
Le foglie sono opposte, lungamente picciolate, a lamina sub-orbicolare o reniforme, con la base cordata e il margine dentato-crenato. Sono piuttosto rade e disposte in maniera distanziata sul fusto. Sia il picciolo fogliare sia il fusto sono di colore verde, spesso virante al rossiccio.
I fiori sono raccolti in alcune infiorescenze di pochi fiori, appressate tra loro, all'apice dei fusti. Le brattee fiorali hanno il lembo simile alle foglie ma sono di minori dimensioni e con il picciolo ridotto. Si distinguono, inoltre, per avere spesso una caratteristica colorazione purpurea da sfumata a molto intensa.
La parte inferiore delle piante è sub-glabra, mentre quella superiore, in particolare le brattee fiorali, è pubescente, spesso anche in maniera intensa.
Il calice è campanulato e percorso da dieci nervature. Termina con cinque denti lineari acuti con il margine ciliato. La sua colorazione è verde o tendente al porporino, spesso è striato longitudinalmente da linee color porpora scuro. Misura circa otto millimetri.
La corolla misura otto-dieci millimetri ed è di colore roseo-porporino di varia intensità. Ha una conformazione bilabiata e il labbro superiore, di maggiori dimensioni, ha una forma cucullata. Il labbro inferiore termina con due piccoli lobi sporgenti destinati ad accoglie gli insetti pronubi che visitano il fiore. Per questo stesso motivo è caratterizzato da una ben evidente maculatura rosea-porporina intensa che contribuisce ad attirare gli insetti di passaggio. Nel labbro inferiore, presso la fauce, è inoltre presente una coppia, per lato, di lobi conformati a dente di sega e macchiati, anch’essi, di roseo-porporino intenso. Hanno l’evidente funzione di attirare e indirizzare gli insetti pronubi verso l’interno del fiore.
Il periodo di fioritura va dal mese di marzo a quello di giugno.
Il frutto è uno schizocarpo formato da quattro nucule trigone di forma allungata. Hanno l’apice tronco e due facce piane (quelle di contatto con le altre nucule) e una convessa. Misurano circa 0,8x1,8 mm e il colore è ocraceo verdastro. La loro superficie è ampiamente ricoperta da basse escrescenze biancastre.
Lamium purpureum (Falsa-ortica purpurea) è diffuso in tutte le regioni italiane. E' presente anche in Sardegna ma è piuttosto raro.
Questa descrizione e le immagini allegate si riferiscono a due distinte popolazioni rinvenute, rispettivamente, nei settori centro-orientale e settentrionale della Sardegna. In entrambi i casi a circa novecento metri di altitudine e in ambiente fresco di sottobosco aperto.
(16 dicembre 2019)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti