Linaria arvensis - Linaria dei campi - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Linaria arvensis - Linaria dei campi

Linaria dei campi
     E' una specie erbacea a ciclo vegetativo annuale, Terofita scaposa per il sistema di classificazione Raunkiær. Appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae.
Le piante sono formate da un fusto eretto, poco o nulla ramificato. Più frequentemente si generano alla base brevi ramificazioni, anche fiorifere. L'altezza raggiunta, compresa l'infiorescenza, è mediamente di venti centimetri o poco più. 
L'intera pianta è di un evidente colore glauco e, esclusa l'infiorescenza, glabra.
Le foglie basali sono sessili, verticillate, di forma ovata o ovato-lineare, ad apice ottuso. Le superiori sono alterne, strettamente lineari, ad apice generalmente ottuso. Le brattee fiorali sono simili alle foglie ma di minori dimensioni.
I fiori, talora appaiati, talora singoli, sono raccolti in un'infiorescenza irregolarmente spiciforme. La quantità varia da pochi elementi a una decina. L'intera infiorescenza è peloso-glandulosa per brevi peli eretti recanti all'apice una minuscola ghiandola glutinosa. 
I fiori sono sorretti da un breve peduncolo più densamente peloso-glanduloso, così come lo è anche il calice. Esso è composto da cinque sepali lineari acuti, lunghi tre o quattro millimetri. La corolla è tubulosa e bilabiata. Il labbro superiore è trilobo, quell’inferiore bilobo e di maggiori dimensioni. Inferiormente è presente uno sperone ricurvo ad apice acuto. La corolla è lunga sei-otto millimetri, di cui circa un terzo è rappresentato dallo sperone. Il colore della corolla è azzurro-violaceo chiaro, la fauce è biancastra.  
La fioritura ricade principalmente nei mesi di marzo, aprile e maggio.
Il frutto è costituito da una capsula sub-rotonda deiscente che a maturità libera i semi. I sepali e i resti della capsula, entrambi caratterizzati da una tonalità paglierina chiara, permangono invece sulla pianta.
I semi sono discoidei, di colore nero-grigiastro, con le due facce coperte da evidenti tubercoli (almeno negli esemplari osservati). Il diametro è di 1,2-1,5 millimetri, di cui 0,2-0,3 millimetri appartiene a un'ala membranosa che gli circonda completamente.
Linaria arvensis è diffusa in quasi tutte le regioni italiane ma in Sardegna è poco comune. Le immagini allegate e questa descrizione si riferiscono a una stazione rinvenuta nel settore centro-orientale dell'isola su substrato parzialmente arenaceo, a circa duecentocinquanta metri di altitudine.

(25 febbraio 2015)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti