Linaria vulgaris subsp. vulgaris - Linaria comune - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Linaria vulgaris subsp. vulgaris - Linaria comune

Linaria comune
      E' una specie erbacea perenne, Emicriptofita scaposa per il sistema di classificazione Raunkiær. Appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae.
Le piante sono formate da un numero variabile di fusti eretti, generalmente poco o nulla ramificati. L'altezza raggiunta, compresa l'infiorescenza, secondo alcuni Autori può superare il metro, ma nel sito preso in esame, si ferma a quaranta-sessanta centimetri.
Le foglie sono sessili e a disposizione alterna. Il lembo è lineare-lanceolato ad apice acuto, uninervio, debolmente e parzialmente canalicolato, di colore verde o glauco.
I fiori sono raccolti in un’infiorescenza terminale, breve e densa, formata da dieci-quindici unità a fioritura scalare. I fiori sono portati da pedicelli eretti lunghi tre-quattro millimetri alla fioritura ma che diventano circa il doppio nella fase di maturazione dei frutti. Il calice è formato da cinque sepali lanceolati ad apice acuto.
La corolla è lunga mediamente venticinque millimetri, compreso lo sperone. Ha una forma bilabiata con il labbro superiore bilobo e quello inferiore trilobo. La colorazione è complessivamente giallo pallido, ma mostra una tonalità più forte presso la fauce ove spesso è soffusa di un appariscente colore giallo-arancio. La fauce è altresì caratterizzata dalla presenza di abbondante peluria.
La fioritura nel sito preso in esame è piuttosto tardiva e ricade principalmente nel mese di ottobre.
Il frutto è una capsula che misura circa 5x10 millimetri. Contiene numerosi semi discoidi scuri circondati da un'ala membranosa e hanno, complessivamente, un diametro di due-tre millimetri.
Linaria vulgaris subsp. vulgaris è una specie ad ampia diffusione euroasiatica, anche se in Sardegna è poco diffusa e, forse, introdotta. Infatti, i due siti individuati sono entrambi in ambiente di cantiere forestale.
Questa pagina descrittiva e le immagini allegate si riferiscono a un sito, poco esteso ma piuttosto popoloso, individuato, a circa millecento metri di altitudine, sui monti della Sardegna centro-orientale.
(26 febbraio 2016)
(Ultima revisione: 25/02/2018)


Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti