Loncomelos pyrenaicus subsp. pyrenaicus - Latte di gallina dei Pirenei - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Loncomelos pyrenaicus subsp. pyrenaicus - Latte di gallina dei Pirenei

Latte di gallina dei Pirenei
      E' una pianta erbacea perenne, Geofita bulbosa, appartenente alla famiglia delle Asparagaceae ma in precedenza era inserita in quella delle Liliaceae.
La parte sotterranea (e perenne) è formata da un bulbo ovoide di circa quattro centimetri di diametro. In primavera emette lunghe foglie lineari che, tuttavia, sono ormai secche al momento dell'antesi.
Nel mese di giugno si ha l'emissione dello scapo fiorale, rigido ed eretto, glabro, a sezione circolare, lungo fino a sessanta-ottanta centimetri. Comprende un racemo di circa venti-trenta centimetri composto da un analogo numero di fiori a disposizione alterna. I fiori sono retti da pedicelli eretto-patenti lunghi circa venti millimetri. Essi si originano all'ascella di brattee membranacee lunghe generalmente da un terzo a due terzi dei pedicelli. Sia lo scapo sia i pedicelli sono coperti da un velo ceroso che conferisce loro una colorazione glauca.
I fiori sono esameri e hanno un diametro di quindici-venti millimetri. I tepali hanno una disposizione stellare e una forma lineare ad apice ottuso con il margine revoluto verso l'interno. Il colore è un giallo-verde pallido di aspetto erbaceo, più intenso nella parte esterna lungo la striscia centrale, più chiaro lungo il margine. Gli stami hanno una caratteristica forma "a paletta". La parte stretta è rivolta verso l'alto e regge una coppia di antere di colore giallo pallido ma che, aprendosi, mostrano il polline giallo-limone. L'ovario è di forma trigona e di colore verde. Lo stilo è breve e verde chiaro. Lo stigma è poco marcato e non sporge dallo stilo.
La fioritura ricade verso la fine di giugno. La successiva maturazione dei frutti e la produzione dei semi si concludono nel mese di agosto.
Il frutto è una capsula deiscente di forma ovoide a sezione trigona arrotondata. Prima di seccare ha un colore verde lucido che contrasta con quello glauco dello scapo e dei pedicelli. Alla deiscenza è alta circa dodici millimetri e larga otto.Contiene numerosi semi di forma molto irregolare, quasi delle scaglie. Come misura di riferimento si può considerare una diagonale di due-tre millimetri. Sono di colore lucido e nerissimo, con la superficie increspata a "buccia d'arancia".
Loncomelos pyrenaicus subsp. pyrenaicus (già Loncomelos pyrenaicum subsp. pyrenaicum) è diffuso nella maggior parte dei paesi europei ma in Sardegna è abbastanza raro e localizzato.
Le immagini allegate (e questa descrizione) sono riferite principalmente a una popolazione, relativamente numerosa, presente nell'altopiano di Fonni (NU), a circa mille metri di altitudine. Tuttavia questa specie è stata da noi rinvenuta anche sui monti dell’Ogliastra, a circa novecento metri di altitudine. Come si può anche dedurre dalle immagini allegate, preferisce ambienti freschi e parzialmente ombreggiati. Cresce frammisto ad altre specie erbacee e arbustive anche all’ombra di quelle arboree.
(09 agosto 2016)
(Ultima revisione: 25/02/2018)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti