Narcissus obsoletus - Narciso autunnale - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Narcissus obsoletus - Narciso autunnale

 Narciso autunnale
     E' una specie erbacea perenne, Geofita bulbosa, che appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae.
La parte sotterranea è costituita da un bulbo di forma allungata avente mediamente un diametro di dieci millimetri. E' ricoperto da tuniche brune scure che si prolungano nel fusto per alcuni centimetri.
Le foglie sono lineari, semicilindriche, larghe circa un millimetro e lunghe fino a venti centimetri. La loro emissione è generalmente successiva all'antesi.
Lo scapo è alto venti-trenta centimetri, liscio, a sezione circolare, con un diametro di circa un millimetro.
I fiori sono profumati e generalmente solitari. Sono retti da un pedicello eretto, o ripiegato fino all'angolo retto, lungo uno-due centimetri.  Il pedicello è ricoperto da una spata scariosa che si prolunga nel tubo dell'ipanzio. L'ovario è infero e il tubo (di forma troncoconica rovesciata) è lungo uno-due centimetri. La corona è eretta, alta uno o due millimetri, di forma tubolare continua o suddivisa fino a sei lobi, di colore giallo aranciato. I sepali e il pistillo rimangono sotto il livello della corona. Il fiore è completato da sei tepali da lineari a lanceolati (o ovato-lanceolati) mucronati, di colore bianco con la base gialla che, di solito, mostrano un caratteristico aspetto scapigliato.
La fioritura ricade principalmente nel mese di ottobre.
Il frutto è costituito da una capsula suddivisa in tre logge, contenente semi vagamente triangolari di colore nero-lucido.
Narcissus obsoletus è diffuso in Sardegna in ambiente costiero e collinare. Le immagini allegate e la presente descrizione si riferiscono a una popolazione della Sardegna centro-orientale che vegeta a pochi metri dal mare.

Nota di Botanica Sistematica
Narcissus obsoletus era in precedenza classificato come Narcissus serotinus insieme con alcune popolazioni dell’area mediterranea occidentale ma successivi studi lo hanno distinto da esse.
(17 febbraio 2016)




Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti