Ranunculus gramineus - Ranuncolo gramineo - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Ranunculus gramineus - Ranuncolo gramineo

Ranuncolo gramineo

E' una pianta erbacea perenne che fa parte della famiglia delle Ranunculaceae.
Per il sistema 
Raunkiær è un’Emicriptofita scaposa, con gemme svernanti al livello del terreno.
La parte aerea è composta da una rosetta di foglie basali a margine intero, lineari-lanceolate, parallelinervie, non picciolate, di colore verde glauco. La loro lunghezza può arrivare a 14-15 centimetri. Altre foglie della stessa morfologia, ma più piccole e brevi, sono presenti lungo il fusto, all'ascella delle ramificazioni.
Lo stelo fiorale è di colore rossiccio, poco o nulla ramificato, lungo fino a 40-50 centimetri. Non sempre è eretto, ma spesso si sviluppa obliquamente in prossimità del suolo.
Questa specie è normalmente considerata glabra ma, come si può osservare dalle immagini, alcuni esemplari sono decisamente tomentosi, sia nella parte bassa del fusto sia lungo il margine delle foglie.
I fiori sono caratterizzati da una corolla formata da cinque petali giallo-limone e dal calice con i sepali screziati di rosso o completamente rossicci.
La fioritura si protrae da aprile a giugno.
Contrariamente alla maggior parte delle Ranunculaceae, che sono amanti dei suoli umidi, questa specie preferisce i terreni asciutti, anche sassosi, e non disdegna le fessure nelle rocce.
Il Ranunculus gramineus è una specie relativamente rara. Può essere rinvenuta sui rilievi della Svizzera, Francia, penisola iberica, Italia centrale e occidentale e Sardegna.
Le immagini dello slideshow sono state riprese in alcune aree della Sardegna centro-orientale, in ambiente calcareo, a un'altitudine di 1000-1200 metri.

(18 giungo 2011)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti