Rosa serafinii - Rosa di Serafini - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Rosa serafinii - Rosa di Serafini

Rosa di Serafini

E’ un arbusto deciduo a portamento prostrato o ascendente, Nanofanerofita per il sistema Raunkiær, appartiene alla famiglia delle Rosaceae.
La morfologia generale delle piante varia in funzione dell'habitat di crescita. In ambiente rupicolo o sassoso, tendono a formare brevi e intricate ramificazioni e a mantenersi aderenti al substrato formando piccoli cespugli. Invece, su terreni più ricchi, in particolare se moderatamente fresco-umidi anche nel periodo estivo, si ha un maggiore sviluppo dei rami che assumono un portamento eretto-ascendente. In questi casi, le piante possono formare cespugli alti fino a un metro.
I rami sono rigidi, spesso di colore arrossato, fittamente ricoperti di spine di varie dimensioni, arcuate e rigide.
Le foglie sono imparipennate e formate da una, due o tre coppie di segmenti, da orbicolari a ellittici con l'apice ottuso e talora acuto. La pagina superiore è glabra, lucida e di colore verde intenso. Quella inferiore opaca e moderatamente ghiandolosa. Il bordo è finemente dentato, i denti orientati verso l'apice e, spesso, a loro volta anch'essi denticolati.
I fiori sono relativamente abbondanti e sparsi per la pianta, singoli o in piccoli gruppi, retti da un breve peduncolo. I sepali solo lanceolati variamente allungati da appendici apicali. Il margine è intero o dotato di appendici filiformi irregolari. I petali sono vagamente cuoriformi per un'ampia insenatura irregolare presente all'apice. Il colore varia dal rosa al porporino intenso. Tuttavia, l'unghia e il tratto basale rimangono bianchicci ma celati dal folto ciuffo di stami e antere, entrambi di colore giallo.
La fioritura ricade principalmente nei mesi di maggio e giugno.
Il frutto, o falso frutto, è un cinorrodo ovoide con un diametro di circa dieci millimetri; è lucido e di colore rosso vivo. Al suo interno contiene numerosi acheni: i frutti veri.
Rosa Serafinii (Rosa di Serafini) è una specie poco comune e vegeta in Sardegna, nella vicina Corsica e in alcune regioni della penisola italiana (Toscana, Liguria, Emilia Romagna e Basilicata)
In Sardegna cresce sui principali rilievi oltre gli 800 metri di quota, indifferentemente dal substrato. Non è molto diffusa e complessivamente può essere considerata una specie rara.
Questa descrizione e le immagini allegate sono riferite a popolazioni presenti nel settore centro-orientale della Sardegna e sui monti del Gennargentu, fino a millesettecento metri di altitudine. L'ambiente di crescita è quello di gariga e prati montani ma anche rocce affioranti e pietraie, in tutti i casi con la presenza di un certo regime di umidità.

(01 maggio 2009)

(Ultima modifica: 23/12/2020)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti