Sagina revelierei - Sagina di Revelière - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Sagina revelierei - Sagina di Revelière

Sagina di Revelière

E' una pianta erbacea perenne, Emicriptofita cespitosa, appartenente alla famiglia delle Caryophillaceae.
E' formata da numerosi fusti eretti, o ascendenti, che tendono a formare un insieme piuttosto denso, compatto e omogeneo. Le foglie sono lineari, acute e mucronate, sia le basali sia le cauline. Le basali formano una sorta di ciuffo, quelle cauline sono disposte in verticilli.
I fusti possono essere uniflori o, più spesso, ramificati e portanti un solo fiore all'apice di un sottile peduncolo lungo venti-trenta millimetri. Il calice è formato da cinque sepali oblunghi aventi I'apice ottuso o leggermente acuto, più o meno chiaramente cucullato. Hanno margine è scarioso e sono lunghi circa tre millimetri. La corolla ha i petali ovali di colore bianco, sub-eguali o un poco più corti dei sepali.
Le piante, nel sito preso in considerazione, si presentavano glabre e avevano un'altezza di circa dieci centimetri.
La fioritura ricade nei mesi di maggio e giugno.
Il frutto è costituito da una capsula subsferica con i denti revoluti contenente numerosi semi reniformi, bruni, lunghi circa due o tre decimi di millimetro. All'apparenza si presentano con la superficie liscia e lucida (cfr. immagine dello
slideshow) ma, considerate le minuscole dimensioni, occorrerebbe una conferma al microscopio.
La
Sagina revelierei è un endemismo sardo-corso e vegeta sulle pareti rocciose soggette a stillicidio d'acqua dei monti delle due isole.
Le immagini dello
slideshow sono state riprese in un sito della Sardegna centro-orientale, a circa 900 metri di altitudine, dove se ne possono rinvenire piccoli gruppi in corrispondenza di alcune pareti scistose soggette a un debole gocciolamento d'acqua.

Nota di Botanica sistematica

Alcuni autori sono propensi a escludere la presenza di Sagina revelierei dalla Sardegna, riconducendo le varie segnalazioni a Sagina subulata, anch'essa presente nell'isola. Tuttavia è considerata presente, ad esempio, da D. J EANMONOD & J. GAMISANS, 2007 - Flora corsica, Édisud e da CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (Eds.), 2005 − An annotated checklist of the Italian vascular flora. Palombi Editori, Roma

A noi è sembrato che per il portamento generale della pianta, la presenza del margine scarioso nei sepali e i fusti fiorali ramificati, possa a buon diritto essere considerata come Sagina revelierei (linguisticamente più corretto) o revelieri. Altri sinonimi che si possono incontrare sono Sagina subulata var. revelieri e Sagina subulata ssp. revelierei.

La conferma della presenza di Sagina revelierei in Sardegna è stata opportunamente segnalata (cfr. Mereu G., 2014 - Notulae alla checklist della Flora vascolare Italiana, 18: 2092. Inform. Bot. Ital., 46(2): 274).

(01 ottobre 2013)
(Ultima revisione: 23/04/2015)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2021 - All rights reserved
Torna ai contenuti