Silene niceensis - Silene nizzarda - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Silene niceensis - Silene nizzarda

Silene nizzarda
   E' una specie erbacea annuale o perenne a ciclo breve (Terofita scaposa per il sistema Raunkiær), appartiene alla famiglia delle Caryophyllaceae.
La parte aerea delle piante è formata da una base parzialmente lignificata, dalla quale si originano uno o numerosi fusti ascendenti, decombenti o, più raramente, eretti. Nella regione basale i fusti si presentano densamente fogliosi fino a formare un impenetrabile cuscinetto.
Le foglie basali sono opposte, sessili e parzialmente connate. Il lembo varia da lanceolato al più comune lineare. E’ depresso lungo la nervatura mediana e la superficie cosparsa su entrambe le pagine da una peluria appressata. Il bordo è intero e densamente cigliato. Il colore è verde scuro o, più raramente, porporino scuro. Le foglie cauline hanno caratteristiche simili ma sono di minori dimensioni e il lembo è lanceolato.
I fusti normalmente sono ramificati solo al livello dell'infiorescenza. Irsuti nella parte inferiore e superiore, spesso sub-glabri nella sezione mediana.
L'intera pianta è glutinosa, particolarmente nell'area dell'infiorescenza, per cui talvolta sono cosparse (anche abbondantemente) di granelli di sabbia aderenti ai vari organi.
I fiori sono portati da cime unipare scorpioidi. I pedicelli sono abbondantemente glandulosi e orientati verso l'apice del fusto, spesso con un angolo di trenta gradi. La loro lunghezza varia da alcuni millimetri a dieci-quindici.
Il calice ha una forma claviforme allungata e ristretta verso l'alto ove termina con cinque denti da lineari a triangolari. E' caratterizzato da un indumento pubescente-ghiandoloso, irto di lunghi peli traslucidi. Inoltre, è percorso da dieci nervature parallele, ben evidenti, di colore verdastro o arrossato anche intenso. Ogni nervo va a terminare con uno dei denti del calice. La lunghezza complessiva del calice, alla fioritura, è di dieci-dodici millimetri.
La corolla ha un diametro di circa dieci millimetri, è ben sporgente dal calice ed è formata da cinque petali ampiamente bipartiti. Il colore dei petali è internamente bianco. All'esterno, invece, varia dal verde al violaceo pallido al rossiccio, fino al viola porporino intenso. Una caratteristica di questa specie è di avere abitualmente i petali arrotolati su se stessi e solo di rado si incontrano piante con i fiori completamente aperti.
Il periodo tipico di fioritura è quello primaverile ma si possono trovare piante fiorite praticamente tutto l'anno.
Il frutto è una capsula ovoide deiscente alta circa sei millimetri. E' lucida e di colore paglierino ma normalmente si presenta ancora ricoperta dal calice. E' caratterizzata dall'avere i denti ripiegati verso l'esterno.
I semi sono reniformi arrotolati su se stessi e appiattiti. Il diametro è di mm 0,8-1. Il colore è un marrone medio e la superficie sostanzialmente liscia. Solo il bordo mostra una rugosità più apprezzabile oltre a un profondo solco perimetrale.
Silene niceensis (Silene nizzarda) è presente nella maggior parte delle spiagge italiane ma non è molto comune. In parte a causa della precarietà di questi ambienti soggetti anche a una pressione antropica sempre crescente. Un’analoga considerazione si può fare anche per la Sardegna.
La descrizione e le immagini allegate si riferiscono a varie stazioni presenti lungo le coste sabbiose della Sardegna orientale. L'ambiente di crescita è costituito dalle aree retrodunali, ricche anche di altre specie, che spesso godono di un fortunato isolamento rispetto al resto della spiaggia.
(20 novembre 2020)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti