Solenopsis bivonae - Laurenzia di Bivona - ATLANTIDES: Miscellanea di Ambiente, Natura, Cultura

atlantides.it
Ilex aquifolium
Vai ai contenuti

Solenopsis bivonae - Laurenzia di Bivona

Laurenzia di Bivona

      E' una piccola pianta Emicriptofita rosulata, perenne, appartenente alla famiglia delle Campanulaceae.
La piante sono formate da uno scapo pressoché nullo su cui si sviluppa una rosetta basale di foglie spatolate e lungamente picciolate. La lamina è glabra o coperta da una rada peluria. Il margine è
crenulato, talora quasi impercettibilmente.
L'unico fiore è portato da un esile peduncolo di colore rossiccio lungo fino a una decina di centimetri.
La corolla è campanuliforme ed è suddivisa in due labbri diseguali. Quello inferiore, più grande, è trilobo, quello superiore, più piccolo, è bilobo. (Un unico caso di un esemplare con il labbro inferiore a quattro lobi è stato riportato, per curiosità, nell'immagine in calce a quasta pagina). I labbri sono normalmente di un bel colore azzurro violaceo. A
l centro della corolla, in prossimità della fauce, è presente una macchia gialla sfumata di rossiccio unita quasi sempre a una bianca dal contorno lobato. La parte tubolare è piuttosto lunga in proporzione al resto della corolla ed è di colore rossiccio, similmente al peduncolo che la sostiene.

La fioritura avviene principalmente nei mesi estivi di luglio e agosto.

Solenopsis bivonae (Solenopsis minuta subsp. nobilis, Laurentia bivonae) è una pianta piuttosto rara. In Italia cresce solo in Calabria, Sicilia e Sardegna. Le immagini presentate provengono da quest'ultima regione, in particolare dal Montarbu di Seui (NU) dove è abbastanza diffusa negli ambianti umidi situati a 900-1000 metri di altitudine. Cresce presso le sorgenti, i prati umidi e le scarpate umide, sempre su substrato carbonatico.

(22 settembre 2011)
(Ultima revisione: 28/09/2016)





Torna alla pagina:
Flora della Sardegna


Copyright www.atlantides.it 2008÷2022 - All rights reserved
Torna ai contenuti